Città aperte

Progetto “Città aperte” realizzato e promosso dall’Istituzione Centro Nord Sud, dalla Provincia di Pisa con la collaborazione della Pallavolo Ospedalieri. Il progetto in sintesi ha l’obiettivo di realizzazione di interventi specifici per il superamento dei fenomeni di isolamento da parte delle comunità straniere nel Comune di Pisa e per la valorizzazione dei rapporti interculturali con particolare attenzione al quartiere multietnico della zona stazione, alla comunità cinese.

Nello specifico verranno sperimentate azioni innovative di mediazione interculturale attraverso lo sport della pallavolo come strumento di conoscenza, integrazione e valorizzazione dei rapporti interculturali. Il linguaggio del gioco e dello sport, come quello dell’arte, della danza, della musica, della poesia, è una lingua universale, attraverso la quale tutti sono in grado di comunicare e comprendersi.
I valori dello sport sono l’amicizia, la lealtà, la solidarietà, l’impegno, il coraggio, il miglioramento di sé, la pace. Si tratta di ideali universali, validi per tutti e in ogni tempo. Il fatto di praticare la stessa disciplina, condividendo passione e fatiche, avvicina e unisce anche gli avversari. Attraverso lo sport avviene il confronto con l’altro. È nello sport che l’io e il tu si fondono, accomunati dallo stesso obiettivo.
L’accettazione delle diversità, attraverso uno sport pacifico, rendere testimonianza di una cultura che non teme e quindi non evita l’incontro. Occorre investire sulla qualità e quantità di educazione sportiva da offrire ai giovani nella scuola e nelle società sportive, a partire dalla scuola primaria, dove questo aspetto è ancora sottovalutato.
Sulla validità dello sport come strumento innovativo per la promozione della multiculturalità e della coesione sociale si esprime anche il Consiglio d’Europa. La politica del Consiglio d’Europa in materia di sport e intercultura.

I laboratori dello sport si svolgeranno presso le palestre di via Bovio, giorni ed orari da definire, con attività di minivolley rivolte ai bambini e bambine dai 6 ai 11 anni e ragazzi dai 12 ai 18 anni. Il progetto prevede l’erogazione di n. 20 voucher sportivi destinati a 20 giovani e/o minori stranieri in condizione di isolamento e vulnerabilità.

+Copia link